I Weekend di viaggio appassionano migliaia di italiani ogni anno. Si va dalla semplice gita fuori porta fino al viaggio di diverse centinaia di chilometri per raggiungere la meta di interesse. Di solito i luoghi visitati durante questi weekend sono le città d’arte, ma una grossa fetta di viaggiatori si sta sempre più indirizzando verso mete più piccole dove l’esperienza e l’enogastronomia la fanno da padrone.La meta che oggi voglio suggerire è Valmontone, paese in provincia di Roma, noto per via del suo famoso parco giochi che attira ogni anno quasi un milione di visitatori.

Valmontone può essere invece il centro strategico dove fare base per visitare diversi luoghi di interesse sparsi nella zona e poco noti al grande turismo di massa. Armiamoci quindi di mappa (oooops… meglio dire apriamo google maps) e prenotiamo innanzi tutto un B&B a Valmontone.

Fatto questo iniziamo a disegnare il nostro weekend: sabato e domenica. Programmiamo l’arrivo a Valmontone per la mattinata. Una breve sosta la Bed and Breakfast prenotato, una doccia e poi via, alla scoperta dei Monti Prenestini. Prima tappa Genazzano dove potremo visitare un delizioso Ninfeo Bramantesco. Si tratta davvero di una perla nascosta (in tutti i sensi). Poco conosciuto dai turisti, sorge in una nicchia del paese nascosto dalla vegetazione. Nel prato antistante il ninfeo potremo fare anche un bellissimo pic-nic.

Dopo pranzo iniziamo a salire e scopriamo Genazzano, con i suoi vicoli medievali, il Santuario della Madonna del Buon Consiglio, noto in tutto il mondo religioso, fino al castello Colonna. Questo castello fa da anteprima al Parco degli Elcini dove potremo godere di momenti di relax immersi nel verde, accarezzati da un fresco venticello.

Già questo piccolo programma ci fa arrivare fino a sera. Quindi scendiamo dal Parco, attraversando il suggestivo ponte che lo unisce al castello e concediamoci una cena presso l'”antica Osteria Terremoto” dove è possibile degustare piatti della tradizione “genazzanese”.

La domenica, dopo esserci riposati e aver consumato un’abbondante colazione, dirigiamoci a Palestrina, destinazione Museo Archeologico Nazionale e Santuario pagano della Dea Fortuna Primigenia. Qui rivivremo i fasti del passato immergendoci nel tempo della Roma antica Repubblicana ed Imperiale. Il Santuario è un’opera maestosa ed il Museo conserva moltissimi reperti dell’epoca al’interno delle sue ampie sale. Una menzione particolare va al “mosaico del nilo”, opera ellenistica conosciutissima all’estero (al contrario dell’Italia purtroppo). Un mosaico gigantesco che troneggia nella sala più alta del museo.

Finita la visita, che ci prenderà tutta la mattina fino all’ora di pranzo, torniamo a Valmontone e andiamo a pranzare presso il Ristorante la Collina dell’amico Alessandro. Qui troverete piatti tipici e tanta simpatia per chiudere in bellezza il nostro Weekend fuori dai normali percorsi turistici.

 

Weekend in…Collinaultima modifica: 2015-06-08T15:02:26+02:00da paolobros2000
Reposta per primo quest’articolo

Comments are closed.

Post Navigation